PRIMO PIANO

Se per la vostra vacanza in Puglia avete scelto il Salento, Gallipoli è sicuramente una tappa obbligatoria. La città, meglio nota come "La Perla dello Jonio" attrae per le sue bellezze storiche e culturali e per il suo limpido mare, turisti da ogni parte d'Italia e d'Europa. Ecco per voi alcune info continua

TURISMO IN PUGLIA

Affitti Puglia

Affitto casa Bari

Affitto Salento

Affitto trulli

Agriturismo Alberobello

Agriturismo Bari

Agriturismo Brindisi

Agriturismo e Masserie Lecce

Agriturismo Foggia

Agriturismo Gargano

Agriturismo mare Puglia

Agriturismo Masserie Taranto

Agriturismo Murge

Agriturismo Puglia

Agriturismo Salento

Agriturismo trulli

Albergo Lecce

Alberobello Puglia

Alloggio Bari

Appartamenti e Ville Lecce

Appartamenti Isole Tremiti

Appartamenti Puglia

Appartamento Gargano

B b Gargano

B b nel Salento

B&B Puglia

B&b Salento

B&b trulli

Beauty farm Lecce

Bed and breakfast Lecce

Bed Breakfast Bari

Bungalow Puglia

Bungalows Gargano

Campeggio a Brindisi

Campeggio Bari

Campeggio Gargano

Campeggio Lecce

Campeggio Salento

Campeggio Taranto

Case vacanza Bari

Case vacanza Brindisi

Case vacanza Foggia

Case vacanza Salento

Case vacanza Taranto

Estate Salento

Eventi Salento

Fasano zoo safari

Gallipoli Hotels

Grotte di Castellana

Hotel Alberobello

Hotel Bari

Hotel Brindisi

Hotel Foggia

Hotel Gargano

Hotel Isole Tremiti

Hotel Lecce

Hotel Otranto

Hotel Putignano

Hotel Salento

Hotel Taranto

Hotel trulli

Itinerari Salento

Masserie Puglia

Masserie Salento

Offerte Vacanze Puglia

Residence Bari

Residence Gargano

Residence Puglia

Residence Salento

Resort Puglia

Soggiorno Puglia

Spa Puglia

Spiagge Puglia

Trulli

Vacanza mare Puglia

Vacanza trulli

Villaggi turistici Puglia

Villaggio Gargano

Villaggio mare Puglia

Villaggio Salento

Villaggio turistico Lecce


NEWSLETTER
Per fare affari sul web
clicca qui é gratis!!

HOME >> TURISMO IN PUGLIA

San Giovanni Rotondo e Padre Pio San Giovanni Rotondo Padre Pio
San Giovanni Rotondo e Padre Pio
San Giovanni Rotondo è un piccolo centro del Gargano, in Puglia, diventato famoso soprattutto per la figura di Padre Pio. In questa cittadina pugliese è forte il richiamo religioso. Ecco dunque alcune informazioni utili per chi vuole saperne di più su Padre Pio e San Giovanni Rotondo e per chi giunge in Puglia e vuole visitare questo centro del Gargano.

San Giovanni Rotondo è un piccolo centro cittadino immerso nel verde del Parco Nazionale del Gargano, in Provincia di Foggia, che sorge sulle alture delle colline a ridosso del Monte Calvo,  incastonato al centro di un bellissimo scenario naturale. La città fu fondata, sulle rovine di un preesistente villaggio del IV secolo A. C., di cui restano dei segni visibili, come alcune tombe e un battistero circolare che anticamente era destinato al culto di Giano, in seguito consacrato a San Giovanni. La storia di San Giovanni Rotondo giunge ad una svolta decisiva nel 1916, quando nel piccolo borgo vi giunge il giovanissimo Padre Pio. Da allora ad oggi, il nome della città sarà indissolubilmente legato a quello del Frate di Pietralcina, che con la sua opera e la sua preghiera ha dato un notevole contributo al rinnovamento del messaggio di fede, diffondendolo in tutto l'universo cattolico. Il turismo in questo centro del Foggiano, a differenza delle altre città del Gargano è legato soprattutto al settore religioso. Infatti, grazie al culto di Padre Pio, sono nate a San Giovanni Rotondo numerose attività ricettive (alberghi, pensioni, ristoranti) e piccole attività per la produzione di articoli religiosi. Il paese però, dal punto di vista enogastronomico si caratterizza anche per la produzione di olio, mandorle, prodotti caseari cereali e ortaggi; esistono inoltre piccole attività per la lavorazione della pietra e del marmo. Ma, l'attività per eccellenza è legata al complesso ospedaliero "Casa Sollievo della Sofferenza", uno dei poli sanitari più importanti d'Italia per reparti e attrezzatura.
SAN GIOVANNI ROTONDO E PADRE PIO
Padre Pio
, al secolo Francesco Forgione, nasce il 25 maggio 1887 a Pietrelcina, piccolo comune campano vicino Benevento, da Grazio Forgione e Maria Giuseppa Di Nunzio, piccoli proprietari terrieri. Viene battezzato nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, l'antica parrocchia del paese, posta nel Castello, nella parte alta di Pietrelcina. La sua vocazione si manifesta sin dalla più tenera età: giovanissimo, a solo otto anni, rimane per ore davanti l'altare della chiesa di Sant'Anna a pregare. Iniziato il cammino religioso con i frati cappuccini, il papà decide di emigrare in America per affrontare le spese necessarie per farlo studiare. Al convento di Morcone indossa il saio di cappuccino prendendo il nome di Fra' Pio da Pietrelcina. Dopo sei anni di studi compiuti in vari conventi, tra continui ritorni al suo paese per motivi di salute, viene ordinato sacerdote nel duomo di Benevento il 10 agosto 1910. Nel 1916 parte per Foggia, presso il convento di Sant'Anna, e il 4 settembre dello stesso anno viene mandato a San Giovanni Rotondo, dove vi resterà per il resto della vita. Appena un mese dopo, nella campagna di Piana Romana, a Pietrelcina, riceve per la prima volta le stigmate, subito dopo scomparse, almeno visibilmente, per le sue preghiere. Questo avvenimento mistico porta un aumento del pellegrinaggio, sul Gargano, da ogni parte del mondo. In questo periodo inizia anche a soffrire di strane malattie di cui non si è mai avuta un'esatta diagnosi e che lo faranno soffrire per tutta l'esistenza.
A causa del gran polverone sollevato dal caso delle stigmate,  la chiesa gli vieta, dal 1931 al 1933 di celebrare messe e lo sottopone a numerose inchieste per accertare l'autenticità del fenomeno e indagare sulla sua personalità. Dalla sua guida spirituale nascono i Gruppi di Preghiera, che rapidamente si diffondono in tutta Italia e in vari paesi esteri. Nello stesso tempo attua il sollievo della sofferenza costruendo, con l'aiuto dei fedeli, un ospedale, al quale dà il nome di "Casa Sollievo della Sofferenza". Secondo varie testimonianze altri doni straordinari accompagnarono Padre Pio per tutta la vita, in particolare, l'introspezione delle anime (era capace di radiografare l'anima di una persona al solo sguardo), il profumo che faceva sentire a persone anche lontane, il beneficio della sua preghiera per i fedeli che ricorrevano a lui. Il 22 settembre 1968, a ottantuno anni, Padre Pio celebra la sua ultima messa e nella notte del giorno 23 muore portando con se il mistero di cui tutta la sua vita è stata in fondo ammantata. Il 2 maggio 1999 Papa Giovanni Paolo II lo ha proclamato Beato. Padre Pio da Pietrelcina è stato canonizzato il 16 giugno 2002.
PREGHIERA A PADRE PIO
Ecco la semplice preghiera che si può rivolgere al Santo di Pietrelcina:
O Gesù, pieno di grazia e di carità e vittima per i peccati, che, spinto dall'amore per le anime nostre, volesti morire sulla croce, io ti prego umilmente di glorificare, anche su questa terra, il servo di Dio, Padre Pio da Pietrelcina, che, nella partecipazione generosa ai tuoi patimenti, tanto ti amò e tanto si prodigò per la gloria del Padre Tuo e per il bene delle anime. Ti supplico, perciò, di volermi concedere, per la sua intercessione, la grazia....che ardentemente desidero.
Tre Gloria al Padre...
RICETTA TORTA PADRE PIO
1° gg Versare il contenuto del bicchiere in un contenitore di vetro (o porcellana). Aggiungere 1 bicchierino di farina 1 di zucchero senza mescolare.
2° gg Mescolare tutto
3° 4° gg Non toccare
5° gg Aggiungere 1 bicchierino di farina 1 di zucchero 1 di latte. Non mescolare
6° gg Mescolare tutto
7° 8° 9° gg Non toccare
10° gg Girare il tutto. Togliere 3 bicchierini dell’intero contenuto. Donare poi a 3 persone care. Aggiungere poi 3 bicchierini di farina; 2 di latte; 1 di olio di semi; 100gr uva passita; 1 mela tagliata a fettine molto sottili; 2 uova; 1 bustina di pane degli angeli; 3 bicchierini di zucchero.
Mescolare il tutto esprimendo 3 desideri.

Copyright © 2008-2015 Vietato riprodurre i contenuti senza autorizzazione. | Chi siamo | Assistenza | Disclaimer | Informazioni sulla privacy | Dati societari art. 42 Legge 88/2009